sabato 8 ottobre 2016

A Time to Kill


Un uomo tenta di farsi giustizia privata uccidendo gli stupratori di sua figlia, verrà accusato di duplice omicidio. Spetta a Matthew McConaughey scagionarlo e salvarlo dalla pena di morte.

Il momento di uccidere – A Time to Kill: cast e curiosità

 

La pellicola è diretta da Joel Schumacher e vede nel cast molti volti di spicco, primo fra tutti Matthew McConaughey nella parte di Jacke, giovane avvocato e Sandra Bullock nel ruolo di Ellen, aiutante di Jack, Samuel Jackson nel ruolo di Carl Lee, un uomo che cerca di vendicare lo stupro della figlia, accusato di omicidio, infine nel cast compare anche Kevin Spacey, famoso attore di American Beauty. Si tratta inoltre del secondo film che vede lavorare fianco a fianco Donald Sutherland ed il figlio Kiefer Sutherland.

Il momento di uccidere – A Time to Kill : la trama

Il film narra la storia di un uomo che lotta in nome della giustizia per sé e per la sua famiglia in America. Una bambina di 10 anni di nome Tonya, figlia di Carl Lee, viene brutalmente violentata. Determinato a vedere che i due stupratori subiscano una punizione esemplare, Carl Lee decide di farsi giustizia da solo, entrando armato nel palazzo di giustizia. Carl emerge dal seminterrato dell’edificio con un fucile d’assalto, e uccide Pete e Billy Ray (i due sospettati) per quello che hanno fatto a Tonya. Carl è poi arrestato da uno sceriffo afro-americano e viene messo sotto processo. Nonostante gli sforzi del NAACP e dei leader degli afro-americani locali per convincere Carl a scegliere alcuni dei loro avvocati, Carl vuole essere rappresentato dal suo amico Jake Tyler Brigance, che ha una moglie di nome Carla e una figlia di nome Hannah. Nel frattempo, il KKK (sotto ordine del fratello di uno degli stupratori) bruciano delle croci sul prato di Jake, cercano di bombardare casa sua e di colpirlo. Per garantire la sicurezza della sua famiglia, Jake manda la moglie e la figlia piccola a Gulfport a casa dei suoceri…

Continua qui

Guarda il film

Nessun commento:

Posta un commento