giovedì 26 aprile 2018

Niente può fermarci (2013)

Mattia è narcolettico, Augusto internet-dipendente, Guglielmo è affetto dalla sindrome di Tourette e Leonardo è ossessionato dall'igiene e dal timore del contatto fisico. I quattro ragazzi si incontrano in una clinica dove i genitori li hanno mandati per curare i rispettivi disturbi e prontamente decidono di partire insieme alla volta di Ibiza. Da questo momento inizia un road movie che è anche un viaggio di iniziazione foriero di incontri (soprattutto femminili) e di scoperte (soprattutto su se stessi).
L'ispirazione è chiaramente il filone di Una notte da leoni, ma anche le molte commedie anglosassoni sul coming of age di quattro amici, come l'americano Fandango o, più di recente, il britannico Finalmente maggiorenni, tantopiù che il regista Luigi Cecinelli ha alle spalle esperienze cinematografiche a Los Angeles (e si vede, tecnicamente parlando), ma esistono precedenti anche italiani, fra cui ad esempio Che ne sarà di noi di Giovanni Veronesi.

Continua qui

Trailer 

Guarda il film

Nessun commento:

Posta un commento

Non è un paese per giovani

Sandro e Luciano fanno i camerieri in un ristorante ma coltivano sogni più grandi: Sandro, figlio di un edicolante pugliese che si improv...